© 2019 by UniBas - Cattedra UNESCO - Campus Unibas, Via Lanera, 20 - 75100 Matera, Italia - Fax +39 08351971441 - Email unesco.chair@unibas.it

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon

Il sito è realizzato con il contributo di:

intergea-logo.png
frascella-logo.png
cascione-logo.png
cantinevenosa-logo.png
 

Nel 1991, nel corso della ventiseiesima Conferenza Generale dell'UNESCO, è stato istituito il Programma Internazionale per la Cooperazione Universitaria (IUC – International University Cooperation) con lo scopo di rafforzare l'interconnessione internazionale tra i centri universitari e avviare un processo orientato allo sviluppo di legami forti e durevoli tra le istituzioni educative e scientifiche di tutto il mondo. Il programma, gestito dalla Divisione Istruzione Superiore dell'UNESCO, nasce con l'obiettivo di fare dell'UNESCO un laboratorio di idee e un catalizzatore per la cooperazione internazionale che sia in grado di gestire il sapere socio-economico che sottende allo sviluppo della pace, dei diritti umani e della democrazia.

Il programma promuove la nascita di CATTEDRE UNESCO (UNITWIN/UNESCO Chairs Programme) nei Paesi membri e nei Paesi in via di sviluppo, come centri di eccellenza in grado di realizzare programmi di insegnamento e di ricerca avanzati in discipline connesse alle politiche di sviluppo nei paesi terzi. Obiettivo principale è quello di contribuire alla formazione nei Paesi in via di sviluppo di una classe dirigente in grado di gestire autonomamente la crescita dei processi amministrativi e socioeconomici e di favorire l'accrescimento della mobilità del personale universitario nel quadro dei rapporti nord-sud ed est-ovest. 

Oltre alle Cattedre il programma UNI TWIN (University Twinning and Networking Programme) prevede il network (Reti  UNI TWIN): insieme hanno la doppia funzione di “think-tank” e di ponte tra il mondo accademico, la società civile, la ricerca e la politica, con il fine di garantire attraverso la cooperazione intellettuale l'accesso, il trasferimento e l'adeguamento del sapere all'interno e all'esterno delle frontiere nazionali.

COSA È UNA CATTEDRA UNESCO

(UNITWIN/UNESCO Chairs Programme)

 

I CONTENUTI DI UNA CATTEDRA UNESCO

Nella definizione del tema e del programma della Cattedra UNESCO occorre riferirsi alle priorità dell'UNESCO (UNESCO's  priorities), alla strategia a medio termine definita dall'UNESCO (Medium-Term Strategy for 2008-2013 e Medium-Term Strategy for 2014-2021), agli obiettivi per il millennio (Millennium Development Goals).

La missione dell'UNESCO, come agenzia specializzata delle Nazioni Unite, è di contribuire alla costruzione della pace, l'eliminazione della povertà, lo sviluppo sostenibile e il dialogo interculturale attraverso l'educazione, la scienza, la cultura, la comunicazione e l'informazione.

La strategia a medio termine  per il 2008-2013 attribuiva priorità a livello mondiale per l'Africa e l'uguaglianza di genere, e tra i  cinque obiettivi generali indicava l'apprendimento permanente, la promozione della conoscenza e dell'educazione allo sviluppo sostenibile, la promozione della diversità culturale e il dialogo interculturale, la costruzione di una società della conoscenza inclusiva. La strategia a medio termine per il 2014-2021 mantiene come obiettivi generali la pace e lo sviluppo sostenibile, come priorità globali l’Africa e l’uguaglianza di genere, e gli obiettivi strategici sono: sviluppare sistemi educativi per promuovere la qualità di un apprendimento permanente come opportunità per tutti; favorire gli studenti a diventare cittadini globali creativi e responsabili; progettare il programma per la futura educazione; promuovere l’interfaccia tra scienza, politica e società e le politiche etiche e inclusive per uno sviluppo sostenibile; potenziare la cooperazione internazionale in campo scientifico per la pace, la sostenibilità e l'inclusione sociale; sostenere lo sviluppo sociale inclusivo e promuovere il dialogo interculturale e il riavvicinamento di culture; incentivare la  protezione, promozione e trasmissione del patrimonio; promuovere la creatività e le espressioni delle diversità culturali; promuovere la libertà di espressione, lo sviluppo dei media e l'accesso universale a informazioni e conoscenze.

Nel 2000 nelle Nazioni Unite si redigeva la bozza della Millennium Declaration, documento che avrebbe delineato otto obiettivi prioritari della politica internazionale. Gli obiettivi per il millennio sono: sconfiggere la povertà estrema e promuovere la pace e la sicurezza, focalizzando l'attenzione tanto alla tutela ecologica quanto alla qualità della vita, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, per rimuovere il sottosviluppo  basandosi su un corretto uso delle risorse naturali.

 
  • contribuire agli obiettivi di sviluppo globali, soddisfacendo esigenze a breve termine, tenendo in considerazione lo sviluppo sociale, economico e culturale;

  • essere poli di eccellenza e di innovazione, i cui risultati vengono monitorati, valutati, documentati e messi in rete dall'UNESCO che certifica il raggiungimento degli obiettivi dichiarati;

  • essere "costruttori di ponti " tra il mondo accademico, la società civile, le comunità locali, la ricerca e le politiche;

  • arricchire i programmi universitari esistenti, con la creazione di programmi di nuove attività di insegnamento, e generando nuove idee attraverso la ricerca e la riflessione;

  • avere maggiore autonomia per rispondere alle richieste di nuovo apprendimento e ricerca in un mondo in fase di rapido cambiamento.

GLI OBIETTIVI DI UNA CATTEDRA UNESCO

LE ATTIVITA' DI UNA CATTEDRA UNESCO

Il programma di attività viene sviluppato all'interno di un dipartimento universitario rafforzando una esistente programma di insegnamento/ricerca in un campo particolare che si collochi nei settori di competenza dell'UNESCO, e dandogli una dimensione internazionale.

Il programma si sviluppa in quattro anni, rinnovabili.

Le attività possono essere:

  • sviluppo di programmi in aree non tradizionali a livello universitario e post-laurea;

  • scambio di docenti, studenti e ricercatori;

  • lezioni su argomenti rilevanti per il settore disciplinato dalla Cattedra UNESCO (alcune delle quali potrebbero essere rese disponibili on-line);

  • ricerca corrispondente alle strategie di ricerca dei vari Settori dell'UNESCO;

  • workshop, seminari, incontri / convegni nazionali, regionali e internazionali;

  • costituzione o partecipazione a comunità virtuali di pratiche.